Anonimo – Canto prigioniero

Anonimo
Canto prigioniero
Abbiam cantato tanghi
e melodie
come anteguerra
si ballò il fox trot
canti d’amore
di gioia e nostalgia
cullando il capo
nostro si sognò
Ma con la guerra
niente più canzoni
della serena
nostra gioventù
canta fanciulla
un altro motivetto
filo spinato in lager
notte e dì
*
Tango da schiavi
mentre l’aguzzino frusta
tango da schiavi
chiusi ad Auschwitz
dentro il   lager
Punte d’acciaio
di guardiani di bestie
Oh invoca libertà
ed il tempo della gioia
*
Qui il Negro prende
svelto il suo mandolino
una canzon si mette a strimpellar
Con lui l’Inglese
canta col parigino
Il Trio Tristezza
allor li chiamerem
Anche il Polacco
prende il suo clarino
di melodia
tutto ci riempie qua
Il canto accende
di desiderio i cuori
Che ancora mancan
della libertà.
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 17 febbraio 2015, in Le Poesie con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: