Antonio d’Abbieri – Perché piangi? Io sono qui

Antonio d’Abbieri
Perché piangi? Io sono qui

Fosti arrestato per quel delatore

e poi nel cupo carcere condotto
eri nel sesto braccio a San Vittore
infine nel lager fosti tradotto.

*
Nudo. Coperto sol d’umiliazioni
tra mille e mille altri quasi già morti
sopravvivesti a quelle privazioni
ma i segni nell’anima ancor ti porti.
*
Partisti gagliardo nobile e bello
dal senso di giustizia eri ispirato
ti tolsero i gradi di colonnello
eri un relitto quando sei tornato.
*
Sappi papà che a lungo ti ho atteso
sotto le bombe nel tetro rifugio
dov’eri tu non avevo compreso
ma sempre ti cercai nel cielo bigio.
*
Poi un dì vidi un pover’uomo in giardino
alto magrissimo avvolto di stracci
io portavo il latte del contadino
ma non potei frenare i miei abbracci.
*
Papà mio bello, padre mio adorato
scusa queste mie lacrime copiose
ma questo giorno ho tanto sognato
bisognosa di parole affettuose.
*
Tu padre mi accarezzasti i capelli
dicendo: perché piangi? Io sono qui.
Fu quello uno dei momenti più intensi
frutto d’amore e sentimenti immensi.

Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 14 gennaio 2016, in Poesie di Libertà con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: