Don Antonio Pegoraro

clip_image002

Per la Libertà

Nel nome di Dio

 

 

Don Antonio Pegoraro

Nato a Bassano del Grappa (Vicenza) nel 1914 e deceduto nel 1994, sacerdote.

Nei suoi ultimi anni di vita don Pegoraro, a quanti gli chiedevano se un sacerdote può proporre il suicidio ai fedeli, rispondeva di sì, perché “in quel caso era un modo di rifiutare Caino”. Si riferiva alla battaglia e a quella che è ricordata come la strage del Monte Grappa, del 22 settembre 1944, che costò alla Resistenza oltre trecento caduti. All’inizio dell’anno anche don Antonio era entrato in una formazione partigiana e – quando i tedeschi (appoggiati da collaborazionisti ucraini) e i fascisti (le Brigate Nere presidiavano i fondo valle), sferrarono contro le forze della Resistenza l’offensiva del 20 settembre – fu tra i patrioti caduti nelle mani delle truppe del Terzo Reich. Mentre su una spianata rocciosa un plotone d’esecuzione si apprestava a fucilare un gruppo di prigionieri, tra i quali c’era don Pegoraro, il sacerdote ottenne dall’ufficiale di poter confessare e assolvere i suoi compagni, prima che i tedeschi gli sparassero. A molti di loro sussurrò di lanciarsi in un profondo burrone, perché così, appunto, avrebbero “rifiutato Caino”. Non fu ascoltato da quei giovani, già storditi dalla morte dei compagni, ma quando giunse il momento della sua fucilazione, don Antonio si buttò nel burrone. Quando i tedeschi se ne andarono, il sacerdote partigiano fu trovato, moribondo, da alcune montanare del luogo. Fu raccolto, nascosto, curato per mesi e mesi e, anche se malconcio, sopravvisse. Fiero del contributo dato alla lotta per la libertà. A lui, il “rifiuto di Caino” aveva anche salvato la vita.

Tratto da,

Religiosi nella Resistenza

 

http://www.anpi.it/

Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 1 febbraio 2016, in Per la Libertà nel nome di Dio con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: