Don Antonio Rutar

clip_image002
Per la Libertà
Nel nome di Dio

Don Antonio Rutar

 

Nato a Dresenza (Gorizia) il 29 maggio 1886, morto a Gorizia il 3 agosto 1983, sacerdote.
Ordinato nel 1910, don Rutar fu tra quei preti sloveni che difesero coraggiosamente il proprio "gregge" dalla oppressione nazionalistica del regime fascista nei confronti delle minoranze slave. Per questo, non solo fu perseguitato, ma nel 1934 fu mandato per due anni al confino a Monteleone di Spoleto (Perugia). Al suo ritorno a Gorizia, al sacerdote fu affidata la parrocchia di Pevma (dove sarebbe rimasto sino al 1972). Durante la Seconda guerra mondiale, don Antonio collaborò attivamente, a fianco dei suoi parrocchiani, con il movimento partigiano.
Tratto da,
Religiosi nella Resistenza

http://www.anpi.it/
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 25 febbraio 2016, in Per la Libertà nel nome di Dio con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: