Loretta Margherita Citarei – 8 marzo 1945

mimosa

Loretta Margherita Citarei

8 marzo 1945

Fu nella sala grande
del liceo Visconti,
che s’incontrarono,
l’otto di marzo del quarantacinque,
le donne italiane,
socialiste, comuniste,
partigiane, cattoliche,
vedove di guerra.
Erano donne,
figlie partorite
dal dolore,
avevano dimenticato
per anni
di far l’amore,
a caro prezzo
avevano combattuto
per la libertà.
Decisero quel giorno
che occorreva
combattere ancora una guerra,
ancor più dura
di quella affrontata,
la guerra al pregiudizio,
una guerra santa,
per aver con l’uomo
pari dignità,
nella vita sociale,
nel lavoro e nella famiglia.
E scelsero come fiore
la mimosa,
non perché il
fiore in se stesso
rappresentasse un qualcosa,
ma per il fatto
che, nei giardini di Roma
era sbocciata generosa,
finita era da poco la guerra,
fiori di serra
non si trovavano,
troppi soldi costavano.
E quel fiore rappresenta
ancor l’emblema
della festa alle donne,
dedicata,
una festa purtroppo
oggi tristemente
commercializzata

Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 7 marzo 2016, in Le Poesie con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: