Don Erino D’Agostini

image
Per la Libertà
Nel nome di Dio

Don Erino D’Agostini
Nato a Bressa di Campoformido (Udine) il 12 luglio 1911, deceduto a Udine il 29 aprile 1984 e sepolto a Santa Marizza di Varmo. Fu cappellano della Divisione Garibaldi “Natisone” con il nome di battaglia “UNIO”, deportato politico a Dachau.
Durante la Resistenza Don Erino D’Agostini era stato cappellano della “Natisone”. Catturato dai tedeschi mentre stava assistendo un partigiano ferito, don Erino (nome di copertura “Unio”), fu dapprima rinchiuso nelle carceri di Udine e poi deportato nel Lager di Dachau.
Anche nel campo di concentramento nazista continuò, di baracca in baracca, la sua opera di assistenza ai morituri di ogni nazionalità ed idea politica. Fortunosamente sopravvissuto, don Erino – ritornato in Italia in un grave stato di deperimento fisico – si affrettò ad iscriversi all’ANPI friulana, nella quale militò sino alla morte.
Il 14 agosto 2011, in occasione del centenario della nascita del sacerdote partigiano, che durante la Resistenza si era molto impegnato nel promuovere l’unità tra le formazioni partigiane garibaldine e osoviane in Friuli, gli è stata solennemente intitolata una piazza di Santa Marizza di Varmo.
“Unio” ha lasciato un diario dal titolo “Dalla montagna a Dachau”; si conclude con queste parole: “…chiudo la testimonianza compiuta in tempi di sopraffazione e continuo la Resistenza nel ricordo e nel perdono”.
Don Erino D’Agostini pubblicò le sue testimonianze sulla Resistenza, sulla detenzione nelle patrie galere di Via Spalato di Udine e sulla deportazione nel campo di concentramento di Dachau nel 1982 con il titolo “Dalla montagna a Dachau” e riproposte nel 2012, dalla Morganti Editori, con un nuovo titolo “Un prete a Dachau”.
Tratto da, Religiosi nella Resistenza
http://www.anpi.it/
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 10 marzo 2016, in Per la Libertà nel nome di Dio con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: