Il Poeta del Pollaio – Senza titolo

pugno

Il Poeta del Pollaio

Senza titolo

Ascoltate un poco me
che mi chiamo cocodè.
Voglia il cielo questi pazzi,
che si chiaman partigiani,
che filavan come razzi
con dei modi molto strani,
han finito la cuccagna;
tutta calma è la campagna.
Non han più motociclette
macchinone e macchinette.
Per le strade calme i polli
se ne van placidi e molli.
Quando or lungo lo stradone
passa qualche vil pedone
del Comando di Brigata
ci si dà qualche beccata.

Tratto da
Poesia clandestina della Resistenza – Antologia dei …

Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 24 marzo 2016, in Le Poesie con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: