Lager Tedeschi – San Sabba

  • Risiera di San Sabba

16
Costituzione: 20 ottobre 1943
Ubicazione: Trieste
clip_image002
clip_image004
Dopo la costituzione della Repubblica fascista di Salò, nel settembre 1943, questa cedette ai nazisti alcuni territori di frontiera, fra cui Fiume, Trieste e Udine col loro retroterra istriano e friulano. I nazisti vi stabilirono una propria amministrazione e li battezzarono «Adriatisches Kuestenland».
Nella zona infuriava la lotta partigiana. Fu quindi quasi "naturale" per loro impiantare a Trieste, in un sobborgo appena fuori dal centro, un campo di concentramento e sterminio. Fu scelto l’edificio di una pilatura di riso in disuso, nella località denominata San Sabba. Di qui il nome del Lager dove antifascisti, partigiani, semplici ed innocui civili, italiani, sloveni, croati ed ebrei furono rinchiusi, torturati, massacrati e infine cremati. La Risiera di San Sabba – oggi monumento nazionale – fu l’unico campo di sterminio in Italia. Vi transitarono – diretti a Buchenwald, a Dachau, ad Auschwitz – più di 25.000 persone. Oltre 5.000 perdettero la vita per mano di quello stesso Einsatzkommando Reinhard che si era già distinto negli sterminii perpetrati nei campi della Polonia.
Il 29 aprile 1945, quando ormai i reparti partigiani jugoslavi del IX Korpus avevano conquistato praticamente la città, gli stessi nazisti misero in libertà i pochi superstiti prima di far saltare l’edificio del forno crematorio e tentare di cancellare le tracce della loro macabra impresa.
Nel dopoguerra i responsabili del Lager furono condannati da un tribunale italiano, ma sfuggirono alle pene che vennero loro inflitte.
La Risiera, oggi
Il Museo Civico della Risiera di San Sabba è aperto ogni giorno con orario 9-19. Resta chiuso solo due giorni all’anno, il 25 dicembre e il 1 gennaio;
Esiste un Servizio Didattico in lingua italiana su prenotazione per scuole di ogni ordine e grado e per gruppi di visitatori che prevede una visita della durata di 60 minuti e la proiezione di un video storico documentario di 30 minuti al costo di 2,00 Euro a persona.
Accanto a questo servizio, che funziona tutto l’anno, viene attivato nel periodo di massima frequentazione del Museo (aprile e maggio) un altro servizio, detto di Presidio Didattico – Informativo, che garantisce la presenza di un congruo numero di operatori in grado di garantire una visita guidata per la quale non è necessario effettuare alcuna prenotazione. Per informazioni e prenotazioni si invita a contattare la Segreteria del Servizio Didattico (telefono e fax 040 636969; e-mail serviziodidattico@comune.trieste.it) nelle giornate di lunedì (9-13) e mercoledì (13-18)
Il sito ufficiale della Risiera di San Sabba, con testi in sei lingue (italiano; inglese; tedesco; francese; sloveno; croato) è: www.risierasansabba.it
Il numero di fax è 040 8330974
L’indirizzo di posta elettronica: risierasansabba@comune.trieste.it
clip_image005
Tratto da
ANED – Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 12 gennaio 2017 su I Lager Tedeschi. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: