Ho Chi Minh – Al mio bastone rubato da una guardia

Ho Chi Minh
Diario dal carcere

Al mio bastone rubato da una guardia
w
Per tutta la vita fosti diritto,
solido, instancabile:
tenendoci per mano
camminammo per anni.
Maledetto il brutale aguzzino
che ci ha separati
lasciando te solitario
e me inconsolabile!

Coperte di carta

Libri nuovi, vecchi volumi,
raccolti a mucchio…
Meglio una coperta
di carta che nulla.
Voi che dormite al caldo
in bei letti da principi
molta gente in prigione
non può chiudere orecchio.

Fantasmi

Nero, irsuto… è l’immagine
del guerriero Ciang Fei’
la cima d’un albero?
l’eroe KuanYu?
Il sole che si leva
é testimone
del mio stato d’animo.
Tutto l’anno senza notizie
dal mio paese
aspettando ogni giorno un’eco.

Nota
I Ciang Fei e Kuan Yu sono due eroi dell’epopea popolare dell’Epoca dei tre regni (III secolo), simboli di lealtà e di valore cavalleresco.
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 20 gennaio 2017, in Ho Chi Min - Diario dal Carcere con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: