Giulio Stocchi – “Chiunque il quale…”

Giulio Stocchi

“Chiunque il quale…”
Iniziava con questa sgrammaticatura
il Generale Armando Diaz
il suo famoso proclama in cui prometteva
morte
a chi si fosse ribellato alla carneficina
della Prima Guerra Mondiale
Nella scuola al Generale intitolata
scese fin sulle scale
il sangue
di chiunque il quale vi si fosse trovato
Dalle sale della Questura è naturale
Gianfranco Fini
impartiva le direttive del massacro
in un italiano più corretto più forbito
elegante come l’Onorevole
e irreprensibilmente grammaticale

Tratto da
Quadri di un’esposizione
Giulio Stocchi
Annunci

Informazioni su toscano

Io Nato Io fui nel secolo passato, circa ventinovemilacinquecentosettantacinque giorni o giù di li Città tu se’ la Venere Firenze Patria dell’Allighier, salve, e mia Patria Allor che a salutar venni col pianto La valle de lo giglio, ed alla vita De ‘l sole i raggi ailluminar lo mondo

Pubblicato il 6 aprile 2018, in Poesie di Giulio Stocchi con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: