Jaroslav Ondrousèk – Cecoslovacchia

Jaroslav Ondrousèk – Cecoslovacchia
Mia bella patria, come ti voglio bene!
Dolce casa mia! Oggi muoio, e’, maggio,
siamo quattro nella cella, aspettiamo di separarci.
Sarò da voi, in mezzo a voi, mi siederò con
voi sulla panchina del giardino,
il mio spirito sarà sempre con voi.
 
Jaroslav Ondrousèk
Di anni 19 – studente – nato a Ricany u Brna (Moravia) il 23 giugno 1923 -. Svolge attività clandestina con il gruppo comunista di Rícany u Brna -. Arrestato su delazione nel 1941, a Brno, dalla Gestapo – tradotto nel Kounicovy Kolye di Brno, quindi a Breslavia (Germania) – torturato -. Processato il 10 maggio 1943 dal Tribunale del Popolo di Bresla­via -.
Giustiziato il 25 maggio 1943,
a Breslavia, con altri tre patrioti.
Breslavia, 10 maggio 1943
Amati miei,
tra un momento sarò già con voi, tra voi, miei cari! Finisco la mia vita e ho l’animo cosí leggero. E cosí bello. Sono quasi felice di poter morire in una disposizione d’animo cosí bella. Ho perdonato a tutti e prego tutti coloro che ho offeso di perdonarmi. Mammina, mi sono ricordato di te per la tua festa, ti ho baciata e ti ho augurato una vita fe­lice. Sii tanto felice mia cara!
Papà, sai, è cosí bello morire nella speranza di un migliore domani per tutta l’umanità. Maruska, a te auguro una vita lunga e felice. Sii un buon membro della società umana, obbedisci ai nostri genitori e amali come io li ho amati.
Mia bella patria, come ti voglio bene! Dolce casa mia! Oggi muoio, e’, maggio, siamo quattro nella cella, aspettiamo di separarci. Sarò da voi, in mezzo a voi, mi siederò con voi sulla panchina del giardino, il mio spirito sarà sempre con voi. Al mattino, con l’aurora, vi sorriderò, con l’imbrunire vi saluterò. Che l’amore e non l’odio domini il mondo!
Vi ringrazio per tutto il bene che mi avete dimostrato. Papà, mam­mina, sorellina, il mio cuore brucia d’amore per voi, d’infinita speranza e di felicità. Vi invio il mio piú caro ricordo e mi separo da voi.
E se anche dovessimo cadere tutti, arriveranno……
 
Ecco le firme dei miei ultimi compagni nella morte:
Otakar Cochlar, Frantisek Krèma Frantisek Novák.
Vi saluto e vi bacio, sono felice che ormai sarò presto tra voi.

Chiedete le mie ceneri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: