Georgios Kotoulas – Grecia

 Georgios Kotoulas – Grecia

 

La sorte mi ha perseguitato negli ultimi anni,ma

io la ringrazio o tuttavia perché mi diede

l’occasione di offrire la mia vita per la Patria,

che io sogno grande.

Georgios Kotoulas

Di anni 38 capitano del porto del Pireo (Atene) – nato a Karditsa (Tessaglia) nel 1906 -Membro di una famiglia di uomini politici – nazionalista Organizza, in collegamento con ilGoverno greco riparato in Egitto, un centro di resistenza marittima e di rcclutamento di volontari per la flotta greca che si sta ricostituendo in Egitto — Partito per una missione nel porto di Salonicco (Macedonia) con altri ufficiali della R. Marina greca, nel corso della navigazione sull’Egeo viene sorpreso e fatto prigioniero da una pattuglia della Marina tedesca tradotto con i sette compagni di cattura alle carceri « Averof » di Atene -.

Fucilato senza processo il 15 giugno 1942, da plotone tedesco,a Kessarianì (Atene),con i medesimi compagni Ira i quali due ufficiali della R. Marina, e con Elefthèrios Kiossès.

 

Carceri Averof, giovedí 4 giugno 1942, ore 10 di sera

Mio caro fratello,

muoio col nome della dolce Ellade sulle labbra. La sorte mi ha perseguitato negli ultimi anni, ma io la ringrazio o tuttavia perché mi diede l’occasione di offrire la mia vita per la Patria, che io sogno grande.

Esprimo ai miei diletti genitori la mia riconoscenza per l’affetto con il quale mi allevarono. Bisogna che si rassegnino alla mia morte.

Ai cari cuginetti Mizzo e Niko, lascio in eredità l’amore per la Patria.

In questi ultimi momenti della mia vita penso a voi e insieme a tutti i buoni amici che abbraccio.

Siamo nella cella legati mano a mano con Ilias

Vi bacio tutti mille volte

Georgios Kotoulas

(Parole scritte, pochi minuti prima della fucilazione, su una scatola di sigarette).

Per il signor Questore.

Prego avvisate il mio amico sig. Panos Pagonis (telefono 70550) immediatamente dopo la mia esecuzione, perché provveda a ritirare il cadavere, trasportarlo direttamente al Cimitero, e fare notificazione a mio fratello per mezzo del Ministero.

Attenzione che non sia presa alla sprovvista mia mamma.

Georgios Kotoulas
Capitano di Porto
Ministero Marina Mercantile
telefono 29255

Ho tomba di famiglia al Cimitero I, numero 341. Il signor Pagonis s’intenda subito con l’impresario funebre della mia famiglia Takis Cha­ratzopoulos (dietro il Municipio).

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: