Irina MaIozon – URSS

Irina MaIozon – URSS

Che la mamma na­sconda il grano

se no i tedeschi se lo pigliano.

Addio, vostra nipote

Irina MaIozon

Residente nel villaggio di Zukli, distretto di Cholmensk (Cernigov) Ragazza del Komsomol*, collabora alla stampa e alla diffusione di manifesti incitanti al1a

resistenza scritti da suo zio [lo stesso a cui la lettera è indirizzata] – svolge azione di collegamento fra i gruppi clandestini operanti nella zona di Zukli

Presa e fucilata dai tedeschi.

Caro zio,

non ho paura della morte, mi dispiace soltanto di aver vissuto poco, di aver fatto poco per il mio paese… Zio, ormai mi sono abituata al car­cere, non sono sola, siamo in molti… Zio, però non ho paura della morte. Dite alla mamma che non pianga. Tanto non sarei egualmente vissuta per molto tempo con lei. io avevo la mia strada. Che la mamma na­sconda il grano se no i tedeschi se lo pigliano. Addio, vostra nipote

Irina

Note

* Organizzazione della Gioventú Comunista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: