Tone Tomsic (Gasper) Jugoslavia

Tone Tomsic (Gasper) – Jugoslavia
…il nostro spirito vi segue ovunque,
siamo con voi in tutte le vostre lotte,
con voi soffriamo, con voi attacchiamo
il nemico e persino le nostre tombe vi
sosterranno nella grande lotta che state
combattendo
Tone Tomsic (Gasper)
Di anni 31 – avvocato – nato a Trieste il 9 giugno 1910 – residente a Lubiana – dal 1930 iscritto al Partito Comunista – dal 1937 membro del Comitato Centrale del Partito Comunista Sloveno, quindi segretario del medesimo e candidato al Comitato Centrale del Partito Comunista Jugoslavo -. È tra i primi organizzatori del fronte di liberazione e delle formazioni partigiane impianta tipografie clandestine ed è redattore del giornale. « Slovenski Porocevalec » (« Informatore sloveno ») -. Catturato nel dicembre 1941, in seguito a delazione, da elementi della Gestapo, in una delle sue abitazioni clandestine -tradotto nelle carceri di Lubiana, St. Vid, Beunijc, indi a Graz (Stiria) – undici volte sottoposto a tortura -. Processato il 16 maggio 1942, a Lubiana, dal Tribunale Militare della II° Armata Italiana

Fucilato a Lubiana il 21 maggio 1942 —

Insignito dell’Ordine di Eroe Nazionale.
(Dallo sloveno).
20.5-1942
Ai nostri eroici partigiani!
Fino a noi che ci troviamo dietro le inferriate delle prigioni degli invasori è giunta la voce delle vostre grandi vittorie. La fede inflessibile dei nostri compagni e delle compagne, prigionieri dei fascisti, nella grande causa della liberazione della nazione slovena e del popolo lavoratore, in seguito a tali notizie si è maggiormente rinsaldata e i nostri giovani — la cui vita vogliono avere gli invasori fascisti — guardano sorridenti e con disprezzo la morte, consci che anche il loro sacrificio pone le basi al libero avvenire della nazione slovena e del popolo lavoratore.
Compagni partigiani!
Non vi diremo parole di incitamento. Sappiamo bene che l’eroismo non vi manca. Solo questo: compagni, il nostro spirito vi segue ovunque, siamo con voi in tutte le vostre lotte, con voi soffriamo, con voi attacchiamo il nemico e persino le nostre tombe vi sosterranno nella grande lotta che state combattendo e che non può concludersi che con la completa vittoria.
Accogliete l’ardente saluto di noi prigionieri dietro le inferriate delle prigioni degli invasori.
Annunci
  1. La ringrazio per questo articolo su mio zio Tone, c’è un bel libro in Sloveno sulla sua vita, il suo figlio e le due sorelle sono ancora vive. Il passato passa, la memoria si tramanda, cordiali saluti, Dejan

    • La memoria si tramanda è vero ma dobbiamo tutti ringraziare chi, anche in un momento tremendo della Sua vita ha saputo lasciare a noi delle parole indimenticabili

      Grazie e saluti
      Silvano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: