Guerrino Sbardella – Italia

Guerrino Sbardella – Italia

Sii fedele alla mia memoria se puoi
io se posso verrò a trovarti tutte le
sere e veglierò i tuoi sonni e quelli
dei miei bambini.
Ricordati che io ti ho amata
e morrò amandoti.
Guerrino Sbardella
Di anni 28 – operaio tipografo – nato a Colonna (Roma) il 4 gennaio 1916 – uno di sei fratelli, tutti militanti antifascisti — Dopo l’occupazione di Roma da parte delle forze tedesche partecipa con le bande di « Bandiera Rossa » operanti in Roma ad azioni di sabotaggio -. La sera dell’8 novembre 1943, mentre lancia dal loggione del cinematografo « Principe » manifestini sovversivi, è catturato da fascisti – con l’intervento di compagni riesce a fuggire – arrestato la stessa notte, nella propria abitazione romana, da S.S. tedesche guidate da delatori – tradotto nelle carceri di via Tasso – seviziato trasferito nelle carceri « Regina Coeli » — Processato nelle carceri « Regina Coeli » da Tribunale Militare tedesco – condotto il 2 febbraio 1944 sugli spalti del Forte Bravetta, –

poiché il plotone della P.A.I. (Polizia Africa Italiana) spara a terra,viene finito con un colpo alla nuca da ufficiale tedesco, insieme a Ettore Arena, Benvenuto Bavíali, Walter Branco, Ottavio Ciriú, Romolo Iacopini, Enzo Malatesta, Carlo Merli, Augusto Paroli, Gino Rossi e Filiberto Zolito.

Mia adorata moglie,
ti scrivo pochi istanti prima di morire chiedendoti perdono per questo mio grande dolore che ti reco perdonami e prega per l’anima mia insegna ai miei figli a pregare per me il Signore Misericordioso. Baciami tutti i giorni ì miei bambini dicendo loro quanto bene gli abbia voluto, e amali anche per me. Sii fedele alla mia memoria se puoi io se posso verrò a trovarti tutte le sere e veglierò i tuoi sonni e quelli dei miei bambini. Ricordati che io ti ho amata e morrò amandoti. Tanti baci dall’anima mia.
Tuo Guerrino
Sii forte nella tua disgrazia e spera nel Signore.
Addio Guerrino
Angelo
bacia per me mia madre mio padre i miei Fratelli anche Evelina e Adalgisa Di ai miei amici che si ricordino di me e dei miei figli salutami Walter
Padre mio perdonami questo dispiacere fai coraggio a mia madre confortala digli, che mi ricordi nelle sue preghiere.
Tanti baci, tuo figlio
Guerrino
Augusto Luigi,
Tanti baci a tuo figlio e ricordami cerca di ricordarmi e aiutare mia moglie e i miei bambini tu Angelo cerca di lavorare con la mia macchina che io consegno a te per guadagnarti il pane anche per i miei figli
Angelo promettimi di vegliare sulla mia famiglia e io ti benedirò se Dio vuole dal cielo Andrai dal mio direttore Rinaldíni e gli dirai di far lavorare mia moglie e che abbia riguardo molto riguardo che io lo ringrazio.
Vittorio amato
Anche a te ricordo i miei bambini proteggili aiutali se puoi. Tanti baci a te e alla tua famiglia
Guerrino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: