Maurice Fingercwajg – Francia

Maurice Fingercwajg – Francia

 

 

Se i miei genitori e i miei fratelli hanno

la fortuna di tornare un giorno vivi dalla

tormenta, potrete dir loro che sono morto

da valoroso pensandoli

 

Moszca Fingercwajg

Di anni 20 – tappezziere – nato a Varsavia (Polonia) il 25 dicembre 1923 – all’età di tre anni viene a Parigi con la famiglia -. Nel 1943 aderisce alle Jeunesses Communistes (« Gio­ventú Comuniste ») _ E’ uno dei primi combattenti del 20 Distaccamento (ebrei) dei F.T.P. immigrati * organizzato nella primavera del 1942 – sfugge alla deportazione che colpisce il padre e i due fratelli, lasciandolo solo – partecipa a numerose azioni del gruppo che ha per capo M. Manouchian -. Catturato insieme al suo capo nel novembre 1943 – tradotto nelle carceri di Fresnes — Processato il 17-18 febbraio 1944 con 23 com­pagni, all’Hotel Continental di Parigi, dal Tribunale Militare tedesco -.

 

Fucilato il 21 feb­braio 1944 al Mont-Valérien

(Parigi) con ventidue suoi compagni.

 

Parigi, 21 febbraio 1944

Signora,

vi scrivo queste ultime parole di mia mano per dirvi il mio addio alla vita che volevo piú bella di quanto non lo sia stata.

Se i miei genitori e i miei fratelli hanno la fortuna di tornare un giorno vivi dalla tormenta, potrete dir loro che sono morto da valoroso pensandoli. La vita che avevo non era una vita e non so come esprimere tutti i pensieri confusi che si agitano nella mia testa. Vi mando anche qualche indumento che consegnerete ai miei genitori che forse torne­ranno un giorno. Ho pensato a voi per queste ultime incombenze, co­noscendo la vostra devozione.

Il giorno della liberazione è suonato per me in questa terra che amavo e nella quale riposerò. Vi bacio forte forte associando in questo bacio i miei cari genitori e i miei cari fratelli, il mio pensiero va anche a vostro marito che era buono con me e verso il mio piú piccolo compagno di scuola Robert, che dirà a tutti i miei amici della scuola che non ho dimenticato i bei momenti trascorsi insieme.

I miei pensieri si fermano nella penna, vi lascio sperando che pense­rete qualche volta al piccolo Maurice.

Maurice Fingercwajg

PS. Abbraccio di tutto cuore anche il vostro piccolo Jean e Susanne che mi serviva i vostri gustosi piattinì.

Per sempre vostro

Maurice Fingercwajg

 

Note

* Gli altri emigrati polacchi fucilati il 21 febbraio 1944 erano: Jonas Geduldig, nato a Vla­dimir nel 1918; Leon Goldberg, nato a Lòdz nel 1924; Slama Grzywacz, nato a Wolonin nel 1900 Stanislas Kuhacki, nato a Stazyce nel 1908; Marcel [o Michel?] Rayman, nato a Varsavia nel 1923; Willy Szapiro, nato a Skala nel 1910; Wolf Wajsbrot, nato a Kraszni nel 1925•

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: